.
Annunci online

LaLottaDegliDei
Contro la stupidità umana, non vi aspettate aiuto da me
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 106465 volte


Il mio primo blog

La mia libreria

Sul mio comodino, ora c'è

More about Memorie di un rivoluzionario

Epitaffio:
Contro la stupidità umana
anche gli dei lottano invano

F. Schiller



Sezione Banner

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


Questo blog non è un quotidiano, nè una rivista.
Non ha un aggiornamento fisso, quindi non si possono applicare
le norme relative alla stampa.
Dove possibile è sempre citata la fonte delle immagini, foto o disegniche compaiono nel blog.I commenti stupidi e le gratuite pubblicità verranno eliminati dal titolare del blog il prima possibile o comunque non appena ne verrà a conoscenza.
Licenze


Tutti i testi di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Common



SOCIETA'
Mezzi pubblici e mezzi no
18 dicembre 2009
Mi dà molto fastidio, sull'autobus, sentire gente che canta.
L'altro giorno mentre tornavo a casa, una ragazzetta con un culo che faceva provincia, giubbotto impellicciato ma reni scoperte, cantava una qualche canzone della Pausini o di Ramazzotti, non so bene.
Ora, dico, c'è di peggio. Mettersi seduti ed appoggiare i piedi sul sedile davanti, ad esempio, non alzarsi quando si vede una persona anziana.
Però a me dava fastidio sentirla cantare. Non berciava a squarciagola no, cantava piano, ed era stonata.
Solo che a me, e a parecchi altri sull'autobus, probabilmente non interessava per niente sentire la sua canzone. Posso capire se lo avesse fatto on-demand: 'lei che canzone vuole sentire, signora? e lei signore? autista, dica il titolo del suo brano preferito ed io lo eseguirò per lei'.
Ma no, cantava così, senza averne ragione e senza chiedere il permesso a tutti noi.
Non c'è mica un motivo valido, no, però a me dava fastidio uguale.
Ed allo stesso modo mi danno fastidio i ragazzi che sentono la musica col telefonino, ma senza cuffie così che tutti i passeggeri siano costretti ad ascoltare le loro playlist.
E camminano pure con 'sto telefonino in mano, perduti nel loro mondo interiore ad ascoltare i brani preferiti. Ma perdetevi in silenzio, come faccio io, o almeno mettetevi le cuffie, che a noialtri persi nei nostri mondi interiori non ci va di essere disturbati dal vostro.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mezzi pubblici vita quotidiana

permalink | inviato da Roland il 18/12/2009 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio